AntipastiRicetteStorie in cucina

MAIONESE

Ci sono prodotti che ci sono così familiari che semplicemente non pensiamo ai loro pericoli. Tuttavia ciò che mangiamo regolarmente ha un grande effetto sul nostro corpo. Pertanto sarà interessante sapere di cosa sono fatte le salse che utilizziamo spesso per insaporire i cibi.

La maionese è la salsa più comune sulla nostra tavola. Ci sono molti miti intorno alla storia della comparsa della maionese. Secondo una delle tante versioni, nel 1756 il duca francese de Richelieu conquistò la città di Mahon, sull’isola di Minorca, e dato che i francesi non avevano altro che uova e olio d’oliva, per diversificare il menu, uno chef intraprendente avrebbe macinato i tuorli con zucchero e sale, aggiunto olio e spezie, e sbattuto il tutto. Il risultato è la maionese.
Secondo un’altra versione, il comandante Louis Crillonskiy nel 1782 riconquistò la città di Mahon dagli inglesi, e dopo la battaglia fu organizzata una festa, dove per la prima volta fu servita la salsa  maionese.

Sappiamo tutti che tuorlo d’uovo, olio vegetale e acido citrico dovrebbero far parte della maionese, ma non è così semplice. Se guardi più da vicino questo prodotto, si scopre che contiene anche grasso. Cioè non solo olio vegetale, ma oli vegetali modificati. Le loro molecole semplicemente non esistono in natura, quindi il nostro corpo non è adatto alla loro assimilazione. Di conseguenza, tali oli si accumulano nel fegato e sulle pareti dei vasi sanguigni. Anche quando la maionese contiene grassi di alta qualità, ce ne sono comunque troppi, e anche questo non fa bene al nostro corpo.
La maionese contiene altri ingredienti dannosi: ad esempio, gli emulsionanti, necessari per una consistenza uniforme del prodotto. Di origine artificiale sono anche gli esaltatori di sapidità che conferiscono al prodotto un sapore brillante. E i conservanti, che allungano la durata di conservazione della maionese, consentono di conservare il prodotto per molti mesi e persino anni.
Inoltre, non dovresti dimenticare che la maionese è un prodotto molto calorico e provoca un aumento del desiderio di mangiare, quindi, più mangi questa salsa, più vuoi mangiare.

Cosa fare, allora? Rinunciare del tutto alla maionese ? No, dopotutto c’è una maionese di alta qualità: potete preparare questa salsa anche in casa. La maionese, infatti, aiuta anche ad assimilare il cibo che mangiamo, e non bisogna dimenticare che questa salsa è fonte di olii da cui si ricavano oligoelementi e vitamine. Pertanto, un paio di cucchiai di maionese di qualità non faranno danni. Ovviamente se non sei a dieta. Ecco una ricetta senza limone.

Ingredienti:

Olio di oliva 50 cl
Senape 2 cucchiaini
Tuorli 4 pz
Aceto di vino 2 cucchiai
Zucchero semolato 1 cucchiaino
Sale e pepe nero 2 cucchiaini

Preparazione:

  1. Per prima cosa separate i tuorli, quindi sbatteteli con la senape e aggiungete pepe e sale.
  2. Quindi aggiungete l’olio d’oliva goccia a goccia (sempre mescolando). Impastate fino a quando tutto l’olio non sarà stato versato e la massa sarà diventata omogenea.
  3. Aggiungete due cucchiai di aceto di vino e mescolate. La massa dovrebbe diventare bianca. Questa maionese può essere conservata in frigorifero per tre giorni.