Bellezza e saluteCibo e Bevande

I PISELLI

Caratteristiche:

I piselli sono legumi e sono piuttosto diffusi in tutto il territorio italiano. Il nome botanico della pianta è Pisum Sativum e fa parte della famiglia delle Fabaceae. Questo legume dal colore verde e dalla forma sferica si presta bene sia in abbinamento con il pesce, la carne, la pasta, il riso, l’orzo o semplicemente da gustare da soli.

Esistono diverse varietà di piselli. Nel nostro territorio in particolare ci sono i Bisi di Borso del Grappa. Si contraddistinguono per il loro sapore dolce e delicato e la loro versatilità. Il periodo migliore per gustarli è la primavera. Molti ristoranti della zona, in questo periodo, riservano nel loro menù ottimi piatti a base di questo antico legume.

Origini:

Le origini di questo cereale sono antiche. I piselli, furono tra i primi legumi ad essere coltivati dall’uomo quando nacque l’agricoltura circa 8000 anni fa. Nell’epoca antica Romani e Greci ne erano assidui consumatori. In Europa e nel bacino del Mediterraneo per tutto il periodo del Medioevo, erano una delle maggiori fonti di sostentamento per la popolazione in particolare per i poveri che usavano mangiarli in abbinamento al lardo. Attualmente questo legume viene coltivato in tutto il Nord America e in Eurasia. Il Canada attualmente è tra i maggiori produttori di piselli assieme a Russia, Cina ed India.

Varietà:

Le varietà di piselli sono diverse, si possono suddividere però in tre grandi categorie ovvero piselli mezzarama, sono quei piselli che superano il mezzo metro e ma non hanno bisogno di nessuna rete o altro supporto come invece i piselli rampicanti ed infine i piselli nani che crescono naturalmente ma con meno intensità. All’interno di questi tre grandi gruppi ci sono diverse sotto tipologie di piselli. Vorrei dare rilievo in particolare modo ad un’eccellenza del territorio ovvero i Bisi di Borso del Grappa che fanno parte della specie Pisum sativum L. La peculiarità di questi piselli è data dal gusto dolce e delicato. Vengono seminati in autunno sulle colline con esposizione a sud, al riparo dal vento. Nella zona il clima è fresco ed asciutto e il terreno si presta bene alla coltivazione di questi piselli. Il metodo di coltivazione usato per questa varietà di piselli non prevede l’uso di pesticidi o concimi chimici.

Valori nutrizionali e proprietà:

ricchi di vitamina B1, fosforo, potassio che stilmola la diuresi e aiuta a prevenire la ritenzione idrica, vitamina K e C, ricchi di fibre utili a contrastare la stipsi. Grazie alla presenza di acido folio sono utili in gravidanza. Hanno pochi lipidi meno del 2% e sono privi di glutine. I piselli inoltre, come tutti i legumi sono un’ottima fonte proteica. In media se freschi hanno 55 Kcal per 100 grammi. Se sia ha il diabete i piselli consumati assieme ad un cereale come ad esempio il riso integrale possono essere utili ad abbassare l’indice glicemico.

Essendo un alimento ricco di purine se ne sconsiglia il consumo eccessivo a chi soffre di gotta. Talvolta , soprattutto se consumati in quantità eccessive, possono favorire il meteorismo o il gonfiore all’addome.

Conservazione e cottura

I piselli si possono acquistare freschi, secchi o surgelati. La maggior parte delle persone però li compra surgelati o in scatola. Per conserva

Curiosità:

Ai tempi della Serenissima i Bisi di Borso del Grappa venivano degustati in occasione della Festa di San Marco.

Di commento qui