Bellezza e saluteDiete

ALLA(RI)SCOPERTA DELLA DIETA CRUDISTA

Crescono di anno in anno gli aderenti alla dieta crudista, un sistema nutrizionale che prevede l’utilizzo di soli prodotti freschi. A tal proposito, già il famoso filosofo greco Pitagora sosteneva che solo una dieta a base di cibi crudi può rendere la mente umana chiara e capace di percepire la verità! Allo stesso tempo, mentre la popolarità della dieta crudista sta gradualmente guadagnando slancio, continuano ad andare avanti accesi dibattiti sui suoi benefici. Quindi quali benefici può portare una dieta di cibi crudi e in che modo esattamente può danneggiare una persona?

Benefici per la salute
Una dieta crudista è utile principalmente perché nel consumo i prodotti alimentari nella loro forma grezza, ogni singolo minerale, vitamina, nutriente e amminoacido contenuto in quei prodotti entra nel corpo umano. E c’è un altro indubbio vantaggio: i seguaci di una dieta di cibi crudi rifiutano l’uso di numerosi dolci artificiali, fast food e cibi fritti. In generale, il passaggio a una dieta di cibi crudi aiuta a migliorare significativamente il corpo: la pressione sanguigna è normalizzata, il che è particolarmente importante per i pazienti ipertesi, la motilità intestinale è significativamente migliorata, il rischio di emorroidi è prevenuto e i problemi con le feci scompaiono.
Anche l’immunità viene rafforzata: i crudisti si ammalano molto meno spesso e, se vengono colpiti da una malattia infettiva, si riprendono molto rapidamente! Inoltre la strada per gli agenti cancerogeni nel loro corpo è quasi completamente sbarrata. Una dieta crudista aiuta poi a regolare i livelli di colesterolo. Il decorso di vari disturbi cronici, compresi i disturbi reumatici o renali, è notevolmente facilitato. Meno grassi entrano nel corpo umano, per cui i vasi continuano a rimanere
elastici, puliti e spessi e il rischio di sviluppare l’aterosclerosi diminuisce significativamente.

E portare al minimo la quantità di sale nella dieta può ridurre significativamente la probabilità di gotta, edema e calcoli renali. Le gengive dei crudisti si rafforzano rapidamente e l’alitosi scompare
gradualmente. Anche l’attività mentale aumenta: il lavoro del cervello diventa più attivo e la persona stessa diventa più calma e positiva. Il livello generale di energia nel corpo aumenta in modo significativo: di norma i crudisti possono vantare un’attività e un’efficienza molto maggiori.

Benefici dimagranti
Non c’è dubbio che una dieta crudista possa rivelarsi utile a chiunque voglia perdere peso, per almeno quattro ragioni. Innanzitutto sia la frutta che la verdura contengono una quantità minima di calorie: la persona che le ha rese la base della sua dieta perde ogni giorno molta più energia di quella che assorbe.
In secondo luogo, i cibi crudi sono molto ricchi di fibre e la fibra, a sua volta, vanta la capacità di scacciare rapidamente la fame e saziare a lungo.
Terzo: il cibo crudo deve sempre essere masticato più a fondo migliorando così significativamente il processo di digestione.
Infine, nella composizione di varie verdure e frutta è presente una quantità impressionante di acqua, che aiuta a migliorare i processi metabolici, a seguito dei quali il processo di combustione dei grassi aumenta in modo significativo.

Benefici per capelli e pelle
Sotto l’influenza di minerali e vitamine contenuti nelle verdure e nella frutta, il lavoro delle ghiandole sottocutanee viene gradualmente normalizzato nel corpo umano, permettendogli così di dire addio al problema della pelle troppo grassa o eccessivamente secca. La pelle diventa liscia e pulita e l’acne e i brufoli scompaiono rapidamente. La carnagione viene visibilmente migliorata: i toni della pelle grigiastri sono sostituiti da un colorito naturale e sano. La pelle diventa più elastica e il processo di formazione delle prime rughe viene notevolmente ritardato: le rughe e molti altri segni di invecchiamento iniziano a comparire molto più tardi! E anche le occhiaie sotto gli occhi scompariranno nel tempo!
Per quanto riguarda i benefici per i capelli, diventano notevolmente più spessi e forti, e il rischio di sviluppare la calvizie viene ridotto al minimo!

I danni di una dieta crudista
Sfortunatamente la dieta crudista non presenta solo i benefici. Questo sistema alimentare può essere dannoso per il corpo, innanzitutto perché in una dieta crudista il cibo è limitato! Rimuovendo tutti gli alimenti trattati termicamente dalla propria dieta, una persona blocca l’assunzione completa di preziosi composti nutritivi come zinco, sodio, fosforo, proteine, alcune vitamine (ad esempio B12), nonché acidi grassi Omega-3 e Omega -6. Di norma le persone completamente sane a volte non se ne accorgono nemmeno e una tale carenza non influisce negativamente, ma se una persona malata decide di passare a una dieta di cibi crudi, le sue condizioni possono peggiorare al punto da finire su un letto d’ospedale!
A seguito del passaggio a una dieta di cibi crudi una persona può affrontare una carenza di vitamine e il rischio di varie reazioni allergiche diventa molte volte più alto. Il carotene che entra nel corpo in quantità impressionanti può portare all’acquisizione di una caratteristica tinta giallastra della pelle e possibili squilibri ormonali a volte comportano l’impossibilità del concepimento. Circa l’80% delle donne che mangia cibi crudi sperimenta un fastidio come l’amenorrea completa o parziale (in altre parole, l’assenza di mestruazioni). Una carenza di acidi grassi polinsaturi porta spesso alla caduta dei capelli e alla desquamazione della pelle, e la mancanza di proteine dà un forte impulso prima all’indebolimento e poi alla graduale distruzione sia dello smalto dei denti che delle ossa. La carenza di sodio è particolarmente pericolosa: in certi casi infatti ha portato al coma e alla morte!
Il cibo crudo carica la digestione piuttosto fortemente: all’inizio lo stomaco può soffrirne, e dopo un po’ il fegato lo seguirà. Una quantità eccessiva di cibo vegetale crudo può portare alla formazione di calcoli (fitobezoari) nello stomaco, che richiedono un intervento chirurgico per essere rimossi.
La massa muscolare nei crudisti nel tempo inizia letteralmente a “sciogliersi” davanti agli occhi e aumentare di peso diventa un compito quasi impossibile. L’avvelenamento da funghi per queste persone non è affatto raro, inoltre un mangiatore su cinque di cibi crudi alla fine abbandona questa dieta a causa di diarrea e nausea grave.
C’è un altro motivo importante che riduce significativamente i benefici di una dieta a base di cibi crudi e talvolta trasforma i possibili benefici in danni: il fatto è che i residenti urbani non hanno sempre l’opportunità di trovare e acquistare frutta e verdura coltivate in un ambiente naturale . La maggior parte dei frutti viene ora coltivata utilizzando tutti i tipi di sostanze chimiche, che a loro volta riducono significativamente e talvolta annullano completamente i benefici del consumo di cibi crudi.
I ricercatori del British Institute of Nutrition scoraggiano fortemente i cibi crudi per i giovani, le persone di età superiore ai sessantacinque anni o che soffrono di malattie croniche, e le donne che intendono concepire.

Prima di diventare un crudista, devi valutare attentamente i pro e i contro, controllare la tua salute e, se hai qualche malattia, devi consultare il tuo medico. Devi soprattutto imparare a comporre
con competenza la tua dieta (a volte può essere richiesto l’aiuto di un nutrizionista): solo se è la più equilibrata possibile una dieta di cibi crudi potrà davvero portare benefici al corpo!

Di commento qui